FACCIAMO LUCE

Venerdì 21 maggio alle 21 sulla piattaforma zoom della Cicala Francesca Izzo e Anita Zocca, coordinate da Martino Negri, presentano FACCIAMO LUCE. Un viaggio nella letteratura per l’infanzia tra corpi, identità e stereotipi.

                 immagine di Francesca Origlia

Viviamo davvero in una società in cui bambine e bambini hanno la libertà di sperimentare e cambiare?
In che modo la relazione educativa può farsi terreno fertile per espressioni identitarie slegate da stereotipie di (ogni) genere?
La letteratura per l’infanzia può offrirsi come occasione di riflessione su una quotidianità appesantita dai cliché?
La prima parte della serata sarà dedicata a un’analisi dei fattori storico-socio-culturali che contribuiscono alla permanenza della concezione binaria del genere.
La seconda parte, invece, proporrà due esperienze didattiche atte a indagare il ruolo degli strumenti letterari nell’ampliare la gamma di possibilità, emotive e di azione, di bambine e bambini.

La serata fa parte della seconda edizione di FUORIPROGRAMMA, il ciclo di incontri ideato e condotto da Martino Negri.
Il costo è di 10 euro a incontro (il ciclo completo è composto da cinque incontri). Per iscriversi basta inviare una mail a info@lacicalalibri.it o chiamare lo 039.9900755.

Francesca Izzo si laurea in Scienze della formazione primaria nel 2018 presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca con una tesi in Letteratura per l’Infanzia, provando a far emergere questioni di genere attraverso l’uso di alcuni strumenti letterari alla scuola primaria.
Attualmente lavora come bibliotecaria presso la biblioteca dei ragazzi di Monza “Al segno della luna”, dove ha la possibilità di vivere con la testa tra i libri e coltivare la sua passione per la letteratura per l’infanzia.

Anita Zocca insegna a Milano presso la scuola primaria Bacone. Si laurea nel 2020 dietro uno schermo di computer, discutendo una tesi riguardante l’intreccio della letteratura per l’infanzia con le dimensioni identitaria e corporea. Continua a indagare, dentro e fuori le aule scolastiche, le implicazioni che le questioni di genere hanno sulla quotidianità di bambini e bambine.

2021-05-12T12:16:26+02:0012 Maggio 2021|CicaZoom, Evidenza|
Torna in cima